| 27 commenti ]
Ed eccomi qui a raccontarvi le peripezie che ho dovuto affrontare col mio "nuovo" Netbook ACER ASPIRE ONE A150 (AOA 150-Bw) acquistato in promozione sottocosto all' Euronics a "soli" 179 eurI ...
Da un po' di tempo era diventano lento, ma parecchio lento... eppure ancora utilizzabile...
Fatte le dovute scansioni, con Norton, Kaspersky, Malwarebytes, Prevx ... ma di virus o malware o spyware nessuna traccia ...
Talvolta mi si impallava mettendolo in stand by nel senso che spingendo il tasto di alimentazione non si ripristinava ... Poi con la pressione lunga del tastino riuscivo a riaccenderlo anche se non nel modo consono ...
Beh, l' altro giorno il pc è letteralmente impazzito ...
Msn e Skype non funzionavano, mi veniva negato l' accesso con gli errori più disparati e solo disinstallando Norton son riuscita ad effettuare l' accesso. Eppure i due programmi avevano i dovuti permessi nel firewall di Norton ...
Nello specifico ecco gli errori che mi si presentavano:

per Msn:
codici errore 80048820, 80072efe, 8100030d e compagnia bella ...

per Skype:
Errore I/O del disco.
Fai clic col pulsante destro del mouse sull'icona di Skype in basso a destra del tuo schermo e scegli Esci.Se continui a visualizzare questo errore contatta l'assistenza clienti Skype.

A nulla è servito eseguire il chkdsk C: /r da Start, Esegui, cmd oppure registrare dll varie tipo regsvr32 softpub.dll ecc. per Msn.

A questo punto ho deciso di disinstallare Norton, visto che ormai l' AutoProtect rimaneva disattivato e il LiveUpdate non funzionava non permettendomi di aggiornare le definizioni antivirus.
Ma al riavvio successivo ecco un altro problema: non riuscivo a connettermi ad Internet...
Vado in Gestione periferiche (nel mio pc è installato Windows XP Home 32 bit) e vedo nella sezione “Schede di rete” la voce Symantec Network Security Miniport, con sopra un grosso punto esclamativo giallo (!) che sta per: la periferica non funziona correttamente (codice 39).
Ho provato a disinstallarla; ma Windows mi avvisava che è impossibile disinstallare la periferica, perchè è possibile che essa sia necessaria all’ avvio del computer .
Così l’ ho disattivata e poi ho cercato di disinstallarla; ma Windows mi avvisava ancora che è impossibile disinstallare la periferica, perchè è possibile che essa sia necessaria all’ avvio del computer .
Allora ho provato a disinstallarla avviando il pc in modalità provvisoria (F8 all' avvio).
Ma niente da fare: Windows mi avvisava sempre che è impossibile disinstallare la periferica, perchè è possibile che essa sia necessaria all’ avvio del computer .
Non avendo attiva la connessione Internet e non avendo sotto mano una chiavetta USB (argh!) per poter scaricare ed avviare il Norton Removal Tool (utility di disinstallazione di Norton) ho dovuto riavviare il setup di Norton (che fortunatamente avevo conservato sul desktop) in modo tale da reinstallare e poi procedere alla successiva rimozione tramite Pannello di Controllo/Installazione applicazioni.
Meno male, al successivo riavvio del pc in seguito alla rimozione di Norton questa scheda di rete della Symantec è sparita ... e la connessione ad Internet ha ripreso a funzionare.

Stamattina pensavo che i problemi fossero finiti ed invece NO.
Vado di nuovo in Gestione Periferiche a caccia di punti esclamativi gialli ed ecco un altro problema ...
Sintetizzatore DLS Microsoft Kernel.exe (chi è costui?): punto esclamativo giallo con relativo codice errore 39 (per l' esattezza: Impossibile caricare il driver di dispositivo per questo hardware. Il driver potrebbe essere danneggiato o mancante. (Codice 39)); ho provato ad aggiornare i driver ma senza successo, persino a rimuovere la periferica ma la periferica ignota era ancora lì.
Non me ne sono preoccupata più di tanto sebbene Windows stesse cadendo pian piano a pezzi.
Avendo rimosso Norton, ho deciso di installare Kaspersky .... sembrava funzionasse, per lo meno si aggiornava, eppure Msn e Skype continuavano a non funzionare nonostante fossero nell' area attendibile del firewall di Kaspersky ...
Beh ho tolto pure Kaspersky ... ma al successivo riavvio del pc ecco la botta finale!
Il Touchpad Synaptics non funzionava più, ho provato a collegare un altro mouse via USB ma anche quest' ultimo non dava segni di vita ... sempre con questo codice errore 39... inutile disinstallare tali periferiche o aggiornarne i driver ... continuavano a non funzionare ...ho addirittura disinstallato tutto il Controller USB da Gestioni Periferiche e pensate che per rianimare il pc ho dovuto far tutto solo con i tasti freccia della tastiera e senza mouse e touchpad :(
Ho provato a lanciare da Start/Tutti i programmi l' eRecovery Management dell' Acer ma senza mouse mi era impossibile spostarmi tra le opzioni.
Ho scaricato i driver Touchpad Synaptics da un altro pc, li ho messi su una chiavetta USB (gentilmente fornitami da mio fratello che l' altra sera quando dovevo metterci il Norton Removal Tool era irreperibile, ok... me la comprerò una chiavetta...) e li ho lanciati sull' Acer ma senza risultato, il touchpad era morto :/
Ho provato anche a lanciare l' utilità Ripristino configurazione di sistema di Windows (raggiungibile da Start/Tutti i programmi/Accessori/ Utilità di sistema) ma mi appariva una schermata bianca anzichè l' utility :(
Nel BIOS (pressione di F2 all' avvio del pc) non c' è traccia delle periferiche USB, su come abilitarle o disabilitarle, boh.
Avrei voluto formattarlo da chiavetta USB, visto che il netbook non possiede unità ottiche in grado di leggere il disco contenente il sistema operativo.... ma poi mi son detta: "Il pc è in garanzia, non ci smanetto più di tanto altrimenti se installo un altro sistema operativo perdo la garanzia .. metti che mi si rompe un componente hardware? Non ci spendo manco un centesimo per 'sto rottame :)"
Stavo per portare il pc in assistenza (e pensavo ... ora se lo tengono per tre mesi o più...) ma poi mi è venuto in mente che all' avvio del pc bastava premere i tasti ALT + F10 per avviare la funzionalità di ripristino tramite cui è possibile accedere alla partizione nascosta mediante il programma Acer eRecovery Management. E' bastato segire le istruzioni visualizzate sullo schermo per realizzare il ripristino di sistema.
L’ operazione di recovery ripristina sull’ unità C il software originale installato al momento dell’ acquisto del notebook. L’unità C: verrà riformattata e tutti i dati andranno persi. Prima di utilizzare questa funzione si raccomanda di eseguire il il back up di tutti i dati.
Importante! Questa funzione occupa 15 GB in una partizione nascosta del’disco rigido.
Se non riuscire ad eseguire l’ operazione di ripristino, controllate le impostazioni del BIOS.
1. Verificate se la funzione Acer disk-to-disk recovery è attiva o meno.
2. Accertatevi che l’ impostazione D2D Recovery in Main è Enabled.
3. Uscite dall’ utilità per del BIOS e salvate le modifiche. Il sistema verrà
riavviato.
Nota: Per attivare l' utilità per del BIOS, premete il tasto F2 all' accensione del pc.

Il sistema è stato ripristinato allo stato originale. Per questi pc Acer non è prevista la possibilità di masterizzare DVD o CD di backup, pertanto nel caso in cui venga rovinata la partizione o lo stesso programma eRecovery il ripristino del sistema potrà essere effettuato soltanto spedendo il prodotto in un laboratorio autorizzato Acer.

E finalmente il mouse ha ripreso a funzionare, solo che ho perso tutti i miei dati, uff.

Vi dirò di più ...
Mettendo in stand by il computer può succedere che questo non riaccende più.
Pur schiacciando il tasto di alimentazione si accende il led, la ventola, ma niente monitor, niente caricamenti.
ALT!
Non mandate per forza il pc in assistenza, ecco una guida passo-passo su
Come ripristinare il BIOS dei pc Acer Aspire A110, A150 in situazioni di emergenza

Vediamo insieme come tentare di ripristinare il BIOS prima di arrendersi totalmente e spedire il computer in assistenza. Operazione decisamente facile, ma vi auguro di non aver mai bisogno di questa guida.
FUNZIONE DI RECUPERO DEL BIOS
L' Acer Aspire One ha integrato una routine di recupero del BIOS con cui è possibile "flashare" il BIOS sempre anche se il sistema non riesce più ad avviarsi.
Questa procedura può invalidare la garanzia, per cui utilizzatela a vostro rischio e pericolo.

Seguite con attenzione ogni passo!
L’ operazione è molto semplice, ma attenzione, assicuratevi che la batteria sia ben carica e che il computer sia collegato alla rete elettrica.

1. Per prima cosa formattate una chiavetta USB in FAT.
Procedere come segue:

* Aprire il Pannello di controllo
* Scegliere Strumenti di amministrazione, quindi Gestione computer
* Selezionare Gestione disco
* Cliccare col tasto destro sulla chiave USB e scegliere "Formattare in FAT"

2. Scaricate l' ultimo BIOS
Download ultimo BIOS Acer Aspire ONE A110
Download ultimo BIOS Acer Aspire ONE A150
e copiate sia il BIOS che il file FLASHIT.EXE nella cartella radice della penna USB. Cosa molto importante è rinominare il BIOS in ZG5IA32.FD (l' ho già fatto io per voi). Non rimuovete la chiavetta USB.

3. Spegnete l' AA1, assicurandovi che sia la batteria che l' adattatore CA siano collegati ed inserite la penna USB nell’ Acer spento.

4. Premete i tasti Fn + Esc e teneteli premuti , e premete il tasto di accensione.

5. Rilasciate Fn + Esc dopo pochi secondi e il pulsante di accensione risulterà lampeggiante.

6. Premete il tasto di accensione una sola volta.

7. L' AA1 ora avvierà il BIOS dalla chiavetta perciò non interrompete questo processo in nessun caso. Quando il tasto di accensione finirà di lampeggiare, l' AA1 si riavvierà dopo poco.
Attendete con pazienza.

8. Il BIOS è stato flashato correttamente e tutte le impostazioni sono state resettate.

Se per qualche motivo si è commesso un errore durante la procedura e non si riavvia da sè, attendete 5 minuti prima di spegnerlo, solo per essere sicuri che l' AA1 non stia flashando il BIOS.

Come ben sapete, non vengono forniti CD di ripristino al momento dell' acquisto del pc, l' AO 150X (Windows XP SP3) come altri pc marchiati Acer nella confezione non dispongono del cd da cui effettuare il ripristino del S.O. sulla macchina.
Leggendo il manuale ho constatato che il ripristino è possibile unicamente utilizzando l'applicazione "Acer eRecovery Management" già installata sul PC di cui vi parlavo sopra.
Tale applicazione, però, permette il ripristino del sistema operativo unicamente partendo dalla partizione già presente sull' HD, escludendo quindi un conseguente ripristino in caso di rottura dello stesso HD (può succedere...) e non permette la creazione di un cd di ripristino in proprio.
Detto quanto sopra, verrebbe spontanea la seguente richiesta del tutto lecita:
"Mia cara Acer, potresti spedirmi una copia del cd di ripristino della macchina, da cui si possa eseguire - utilizzando ovviamente un lettore cd/dvd portatile - l' installazione di Win XP e di tutti i driver (come da configurazione originale), anche nella considerazione che avendo pagato il PC, ho acquistato contestualmente anche la licenza di Win XP?"

RISPOSTA DI ACER

Gentile Cliente,

La ringraziamo per aver contattato il servizio informazioni commerciali di Acer Italy.

In merito alla Sua richiesta Le comunichiamo che sul prodotto Acer Aspire One con O.S. Windows XP, la funzionalità di Recovery è esistente solamente su partizione nascosta quindi tramite la funzione ALT + F10, oppure tramite funzione eRecovery.

Le operazioni di ricarica software possono essere effettuate presso il ns. laboratorio e saranno a pagamento, a carico dell'utente.

In alternativa è possibile contattare il ns. servizio prevendita disponibile al numero 199.509950 e procedere ad una richiesta d'ordine per l'acquisto dei CD Recovery , gli stessi potranno essere forniti solo se il prodotto non è stato acquistato presso un punto vendita TIM in questo caso i nostri cd di recovery non ripristinano il software per la gestione della chiavetta TIM, pertanto non sono vendibili.

L' occasione ci è gradita per porgere,
Distinti saluti
Acer Italy

E sapete quanto costa acquistare il CD di ripristino? Ben 60 euro!
Cioè bisogna pagare per avere un Cd che invece dovrebbe essere fornito GRATIS assieme al software regolarmente pagato!!!
Direi che la condotta dell' ACER non è del tutto regolare, l' Asus per esempio i CD di ripristino li fornisce assieme all' acquisto del pc.

Beh, proviamo a chiedere questo CD di ripristino a MediaWorld per esempio:

Gentile Signore,

in riferimento alla Sua segnalazione, la presente per comunicarLe che le case produttrici di pc generalmente non rilasciano i software del sistema operativo o dei programmi, ma rilasciano esclusivamente un recovery cd.

A tal proposito, teniamo a precisarLe che qualora questi recovery cd o floppy non sono presenti, i programmi preinstallati si trovano in una ripartizione dell'hard disk; la casa produttrice è comunque tenuta a spedire i recovery cd gratuitamente, qualora il Cliente li richieda.

La invitiamo, per maggiori informazioni in merito, a voler gentilmente contattare il Centro Assistenza Tecnico Autorizzato ACER al seguente recapito telefonico:

199 509 950

Nella speranza di aver chiarito i Suoi dubbi in merito a quanto da Lei esposto, restando a Sua disposizione, cogliamo l'occasione per porgerLe distinti saluti.

Servizio Clienti Media World

Ma se vi recate di persona al centro commerciale e insistete, (forse) riuscirete ad avere un bel cd di ripristino, già preparato da loro con tutti i driver del pc AO 150.

Oppure, se non vi "accontentano", fate da voi ...
Vi accenno dei metodi che approfondirò in altri articoli in seguito, per il momento metto come guide dei link esterni, se siete interessati ai dettagli sarò lieta di spiegarveli:

1. Con nLite potete crearvi una versione di xp più "leggera"!
GUIDA: Come creare un cd di Windows XP PULITO e in licenza, partendo dai Recovery-CD
Garantisco che funziona. L'unico "impiccio" è che serve un masterizzatore esterno...

2. Però per ovviare potete fare con Acronis True Image una immagine del disco e trasferirla su chiavetta USB...

3. Salvare la partizione di recovery di Acer Aspire One (metodo consigliato)
Ecco come salvare (prima di eventualmente cancellarla) su una penna USB la partizione di recupero del sistema operativo XP Home fornito da Acer.

- Avviare Acer Aspire con Windows, scaricare Drive Backup (gratuito) da qui
- Installarlo. Il software non è compatibile con XP Italiano (presenta un errore di data all'avvio), pertanto occorre installare la versione patchata sovrascrivendo il file originale nella cartella del programma (dentro C:Programmi).
- Quindi avviare il file "Runner Multi" appena sovrascritto.
- Avviare la voce "Create Recovery media". Usate una penna USB abbastanza capiente, probabilmente il backup entra in una da chiavetta da 4 Giga.
- Una volta creato il recovery media, proseguire e (con la penna sempre inserita) fare clic su "backup disk e partition" per arrivare alla finestra di selezione delle partizioni.
- Selezionare il disco interno le partizioni "master boot record" e la partizione chiamata "local disk" (FAT32 OEM label).
- Seguire le info per completare la copia sulla penna (circa 40 minuti)
- Se dovesse servire il ripristino, avviare Aspire (F12 al boot) dalla penna ed effettuare il restore.

PC lento? Velocizzalo ora GRATIS!
Inoltre come vi accennavo sopra, è possibile formattare il netbook mediante chiavetta USB che deve essere essere resa bootable per dirla all' americana ossia avviabile. La procedura è molto semplice, ma ... ve ne parlerò nella prossima puntata!
Stay tuned :)
Related Posts with Thumbnails

27 commenti

Anonimo ha detto... @ 22 agosto 2009 16:28

ciao
ma secondo te questi problemi li hai avuti perchè come modello di netbook è un bidone?
meli

Chiara ha detto... @ 22 agosto 2009 16:32

si,ora però pare vada bene,vediamo fin quando non impazzisce di nuovo.

Anonimo ha detto... @ 22 agosto 2009 16:43

ciao,
ti scrivo in questo post perchè non ce n'è uno adatto :(
in un tuo post(nis 2009) ho visto che tu riesci a mettere i cosiddetti link diretti (quelli per scaricare la versione di nis).
Anche io ho un blog con blogspot, potresti dirmi come faccio?? grazie mille :)
TRanquilla, non faccio concorrenza visto che il blog è su i manga

Chiara ha detto... @ 22 agosto 2009 16:48

Ciao,non ho capito il problema :/
Per mettere i link devi prima scrivere nel post per esempio
Download Norton
e poi selezionare col mouse sinistro il testo Download Norton e cliccare sul terzo pulsante in alto a sinistra del post, è un mappamondo verde con un simbolino sopra,ti si aprirà un popup che ti consentirà di inserire l'URL.
E' questo che volevi sapere?
Che link diretto vuoi mettere?

Anonimo ha detto... @ 22 agosto 2009 17:03

forse mi sono spiegato male.
Quando io clicco su download norton (per esempio) mi compare subito la finestra piccola in cui io clicco salva e lo salvo sul pc. Come fai a fare questo? Io normalmente devo caricare i file su megaupload :(

Chiara ha detto... @ 22 agosto 2009 17:16

ma nel caso di Norton sono link installer ossia diretti proprio del sito Norton,anche io come te hosto i file su server esterni.

Anonimo ha detto... @ 22 agosto 2009 17:18

ah ok, grazie

Viviana ha detto... @ 22 agosto 2009 19:09

Anche io ho comperato un pc Acer, un Aspire 5100 e avevo preinstallato Norton Antivirus 2007; alla prima accensione ho fatto immediatamente il disco di ripristino del sistema e ho consegnato il pc a mio fratello che ne aveva bisogno per lavoro in trasferta. Si e beccato un bel virus che gli ha bloccato totalmente il pc (ma non doveva esserci norton antivirus) e quindi gli spedisco tramite corriere il disco di ripristino alla modica spesa di 45 euro. Nulla da fare, il masterizzatore non parte e quindi si tenta di far partire il disco di ripristino con un lettore esterno modificando il bios ma il risultato e vano perchè non parte. Essendo di vitale importanza far partire quel cavolo di pc, riesce tramite un lettore floppy esterno a far partire un disco di ripristino di windows 98 prima edizione e tramite i comandi dos, fa un bel FORMAT C: l'estremo tentativo per recuperare dati dal pc, carica un sistema operativo e recupera tutti i dati dalla partizione secondaria, lavora con un altro portatile e a fine lavoro riprende in mano il portatile per riportarlo allo stato iniziale di windows vista precaricato. Il pc segnala che il disco non e leggibile perchè non compatibile, quindi si accuista una licenza di windows vista e lo si carica ma il risultato non cambia perchè il disco che prima funzionava ora non funziona più. Acer dice che solo un loro laboratorio avrebbe risolto il problema ma il costo sarebbe stato alto. Il pc e finito nel gabinetto ed e stato prontamente sostituito con un Sony Vaio. Il venditore Sony, oltre a vendermi il pc, mi ha anche fornito il cd del sistema operativo senza nessun sovraccosto e mi ha spiegato dettagliatamente come fare a formattarlo e ripristinarlo esattamente come prima senza perdere la licenza. Ovviamente se si compera Asus, non bisogna neppure pretendere più di tanto. Chi poco spende, tanto spende.
Buona vita, Viviana

Viviana ha detto... @ 22 agosto 2009 19:12

Dimenticavo, cercando di ripristinare il sistema tramite il tasto F10 all'avvio, non succedeva nulla .

Chiara ha detto... @ 22 agosto 2009 19:15

Sono d'accordo con te Viviana.
Mai più pc Acer :)

Anonimo ha detto... @ 28 agosto 2009 04:45

Mai più acer sicuramente..il portatile che avevo era un'acer 7720g,da subito si surriscaldava ma ho sottovalutato la cosa fino a quando non è partita la scheda madre..e la garanzia ormai era scaduta, di ripararlo neanche a parlarne per i costi,nel frattempo avevo acquistato un acer aspire one A110L ,(e qui mi servirebbe il vostro aiuto)..in dotazione c'era una pennetta con xp home edition per sostituire il sistema operativo Linux già preinstallato,ho seguito la procedura.. ma il ripristino di sistema non funzionava e così ho fatto il danno,volendo formattare il disco c per installare di nuovo xp, per errore ho formattato la pennetta, ho dovuto comprare un supporto esterno e ho istallato di nuovo linux con il cd in dotazione per usare il pc in qualche modo..ma per me linux è arabo,vorrei poter riuscire a reinstallare xp avendo cmq un codice key ..qualcuno può dirmi come fare ?spero tanto di si..
anna

Chiara ha detto... @ 28 agosto 2009 10:18

ciao Anna,spero poss esserti utile questa guida:
Installare Xp su Acer ASPIRE ONE 110L

Vincicoppolas ha detto... @ 28 agosto 2009 14:10

Personalmente questo acer aspire one a 110 me lo ritrovo inviatomi dalla TIM (10 euro al mese) ma non lo comprerei mai ,per il discorso di assistenza da parte del ACER (ridicoli ,nessun cd di ripristino) Comunque lo messo in vendita ,non vedo il motivo di continuare a perdere tempo con bios ,disco lento e vari difetti su un prodotto nuovo (la gente non compra per fare i test su prodotti difettosi).Alla fine con poca differenza ,compri un portatile vero , perche' in effetti questo e' un semplice giocattolo uscito rotto di fabbrica

Chiara ha detto... @ 28 agosto 2009 14:18

Concordo con te Vincicoppolas

Nicolò ha detto... @ 06 settembre 2009 21:01

Emh... per la cronaca la situaizone dei cd di ripristino è identica anche per i computer HP, Packard-Bell, Toshiba, Sony.
Dentro le confezioni non trovate nessun cd, all'interno del pc trovate il software per creare i dischi di rispristino.
La situazione dei netpc è un po' anomala perchè no navendo masterizzatore non è possibile fare questa operazione.

Anonimo ha detto... @ 15 settembre 2009 20:27

grazie per la dritta alt f10! :)

Chiara ha detto... @ 15 settembre 2009 20:28

prego ;-)

Anonimo ha detto... @ 16 settembre 2009 20:13

una domanda:se formatto il disco rigido ,perdo anche le impostazioni del bios?
se si, come posso memorizzare le varie impostaz. delllo stesso?
c'è un metodo per salvare per es. su una chiavetta usb? oppure fare delle foto di ogni pagina del bios?
comunque non prenderò piu Acer ,quando sarà prenderò un Compaq

ciao

Nik

Chiara ha detto... @ 16 settembre 2009 21:19

no Nik non perdi nulla

Anonimo ha detto... @ 05 dicembre 2009 12:58

ciao grazie....
come posso contattarti privatamente? ho un problema e forse mi puoi aiutare
lox72@hotmail.com

Anonimo ha detto... @ 21 dicembre 2009 16:59

ciao Chiara .anchio ho un ACER con dentro l'utility recovery etc....
ho scaricato un immagine iso da emule del sistema op. VISTA . ho salvato i drivers su un supporto .
non penso avrò problemi nell'installare VISTA.
per evitare problemi dovrò andare nel bios e disttivare l'utilty acer recovery? grazie

Anonimo ha detto... @ 11 aprile 2010 15:47

io l'ho preso da poco -.- oddio!!!

Anonimo ha detto... @ 22 agosto 2010 16:20

Ciao Chiara.. io ho un problema se mi potessi aiutare te ne sarei molto grato. Ho un aspire one D250 e "causa virus" ho reinstallato windows 7 ultimate. tutto bene fino al momento del primo avvio.Dopo avere immesso il nome e inserito il codice del modem per la rete internet il computer si è riavviato e al posto di aprire windows mi parte una schermata di "acer eRecovery Management(v7.5.15)" che dovrebbe essere un ripristino di sistema. non riesco ad uscire da li.. nemmeno facendo il ripristino,alla fine del ripristino io clicco su fine.. ma mi riavvia il computer e riparte di nuovo da capo con questo ripristino..e di conseguenza non parte mai windows. cosa posso fare??? ROMPERLO CON UN MARTELLO!?!?!?!?!

Raffaele ha detto... @ 18 settembre 2010 22:34

Ciao. Ho un netbook acer aspire ona a110l, con flash di 8gb al posto del disco e 512 ram. Dalla mia confezione è uscita sia la chiavetta per farlo passare a xp che disco di recovery!!! Meno male. Ho formattato molte volte in 2 anni da chiavetta e l'unico problema è che insieme a xp trovi già installato antivirus e quant'altro fornito dalla acer, ovviamente che ho rimosso e sostituito con programmi di mai scelta e va benissimo. Ma poichè quando formatto si occupano 6 gb (!!!) ora ho acquistato un masterizzatore esterno e proverò a formattare con cd originale di xp, poichè un amico mi ha detto che facendo così la formattazione - come per il pc di casa - mi occupa appunto max 2 gb. Ti farò sapere come va ma penso, sentito parei di altri che l'hanno fatto, che è la soluzione migliore considerato che un mast est costa anche 49 euro. A presto e grazie per le informazioni utili.

Chiara ha detto... @ 18 settembre 2010 22:39

Prego Raffaele.

Anonimo ha detto... @ 12 novembre 2010 21:19

ti voglio bene .. grazie mille ... sono riuscito a ripristinare il sistema del mio aspire one ... grazie ancora

Anonimo ha detto... @ 04 settembre 2011 12:31

senti nn è che per errore avevi premuto il tasto fn in sincronia con f7 ti si blocca il mouse, provalo lo stesso per sbloccarlo

Posta un commento

Il tuo commento è in attesa di essere pubblicato,ti invito pertanto a non scrivere più volte lo stesso commento e ad attenderne la moderazione e la successiva pubblicazione.Grazie!